Sigarette, latte e sole. Cinque cose che peggiorano la vostra acne

Sigarette, latte e sole. Cinque cose che peggiorano la vostra acne

Combattete l’acne in vari modi ma non siete ancora riusciti a vincere? Orientarsi nei prodotti cosmetici per la pelle problematica non è per niente facile. E quando finalmente scoprite ciò che va bene per la vostra pelle, alla fine sventate i vostri tentativi con altre piccolezze di cui non avete nemmeno idea. Abbiamo selezionato per voi cinque errori di base, con i quali si possono vanificare i risultati.

Prodotti lattici

È un paradosso. Latte e prodotti lattici hanno un forte effetto antiinfiammatorio. Il troppo stroppia. Così gli scienziati dell’Università di Boston hanno scoperto che chi beve più di quattro bicchieri di latte al giorno, avrà poche possibilità di combattere l’acne e i brufoli.

Se non potete immaginare di funzionare senza latte, bevete almeno quello semi o intero. I peggiori risultati sono stati osservati dal latte scremato.

Impurità dalle mani

Chiunque chi ha l’acne, lo tocca. È naturale, perché stiamo cercando di verificare se il brufolo è ancora al suo posto, se non si è ingrandito, se non è apparso un’altro o se è addirittura sparito. Purtroppo con questo creiamo ancora più problemi. Spesso tocchiamo la nostra pelle con mani non lavate In questo modo i batteri che sono sulle nostre mani arrivano molto facilmente direttamente sulla pelle problematica. Risultato? I batteri arrivano alla profondità della pelle e possono causare ulteriore infiammazione. Ci saranno ancora più brufoli e anche più preoccupazioni per voi.

Ricordate che ogni volta che toccate il vostro viso bisogna avere mani pulite. Questo vale anche per i momenti quando vi decidete di spremere qualche brufolo.

Troppa pulizia

Forse per causa di acne avete la sensazione che la vostra pelle è sempre sporca, grassa.  Ma con eccessiva igiene potete fare più danni. La pelle sarà più secca e inizierà ad avere la tendenza di essere più grassa, per compensare lo squilibrio. Pulite la pelle soltanto due volte al giorno e utilizzate prodotti specialmente destinati per l’acne. Per una miglior sensazione potete provare ad usare veline sebo-assorbenti (ad esempio prodotte da Mary Kay). Esse non seccano la pelle e rimuovo sebo eccessivo.

Sigarette e alcol

La nicotina può fare sul vostro viso un bel pasticcio. Essa restringe i vasi sanguigni più piccoli nella pelle e quella quindi è scarsamente ossigenata. Allo stesso tempo non può rilasciare e rimuovere materiale di scarto. La sua condizione sta nettamente peggiorando. I problemi, però, non gli hanno soltanto i fumatori. I brufoli aumentano anche dopo un soggiorno in ambienti fumosi o polverosi.

Lo stesso effetto sulla pelle ha anche l’alcol. Soltanto esso dilata i vasi sanguigni. La pelle arrossa e i capillari possono rompersi. Essenziale è anche il fatto che l’alcol asciuga la pelle. Quando sorseggiate bisogna costantemente bere acqua. Le conseguenze non saranno così gravi.

Sole

Pelle abbronzata sembra bella, sana e i brufoli non si vedono. Tutto questo è vero. Radiazioni UV provocano l’amplificazione dello strato corneo della pelle il cui risultato è l’ostruzione del dotto delle ghiandole sebacee. Nasce l’acne. Non dimenticate a usare creme solari quando vi abbronzate. Scegliete però quelle creme che sono adatte per pelli problematiche. E rispettate il tempo quando potete esporvi al sole.